Diritto Penale impresa e Reati finanziari

Nell'interesse delle ​società commerciali

In origine vigeva il noto brocardo “societas delinquere non potest”, in altre parole: la società non può tecnicamente delinquere.

Dopo la rivoluzione del D.Lvo 231/2001, oggi, a fianco di amministratori e manager, sul banco degli imputati finiscono sempre più spesso anche gli Enti giuridici, chiamati a rispondere per i reati commessi nel loro interesse o vantaggio.

Il sistema normativo attuale prevede la possibilità di punire l’ente giuridico con sanzioni sia pecuniarie (da € 25.800 a € 1.549.000), sia interdittive, (chiusura intera attività o di un ramo, sospensione-revoca autorizzazioni, divieto contrattare con la P.A., esclusione da agevolazioni e finanziamenti).

Lo Studio offre una consulenza mirata a tutelare e proteggere gli interessi dell’impresa dai rischi di condotte illecite commessi da dipendenti, preposti e manager.

Parliamone di più

Per ottenere una consulenza o un parere legale, scrivici a info@stefanopipitone.eu oppure utilizza il form di seguito.




Ho preso visione dell'informativa sulla privacy*

* Campi obbligatori